Ho sempre pensato che esistesse un parallelismo fra piatti per gli chef e tele per gli artisti. Il cuoco compone lentamente la propria opera d’arte imbandendo stoviglie con pietanze succulente e colorate, il pittore parte da una tela candida per arrivare alla propria visione delle cose. Entrambi rappresentano la vita per come la sentono attimo per attimo: dolce, aspra, piccante o salata. Entrambi donano emozioni, solo che le une soddisfano gli occhi e le altre ammaliano il palato.

AGAB, Pittrice

Coccino Asparagi, Uova di Quaglia, Gamberi Rossi e Tartufo Bianco

Ingredienti per 2 coccini:
* 10 Asparagi
* 10 Gamberi Rossi
* 8 Uova di Quaglia
* 15gr Tartufo Bianco
* 2 Cucchiaini di burro tartufato
* 2 Cucchiaini di olio extravergine di oliva al tartufo

Togliere la parte dura degli asparagi, lavarli e lessarli al dente. Adagiare poi 5 asparagi a ventaglio nel coccino, aprire 4 uova di quaglia e metterli nelle parti vuote rimaste. Sopra, mettete i 5 gamberi rossi già privati del carapace, poi condite con un po’ di sale, pepe, burro al tartufo, olio al tartufo e un po’ di pan grattato.
Infornare a 200°C per 10 minuti, quando sarà ben dorato sfornare e grattarci sopra il tartufo.

Coda di Rospo Lardellata su Riduzione di Aceto Balsamico con Fagioli Zolfini

Ingredienti per 2 persone:
* 2 Bocconcini di Filetto di Coda di Rospo
* 2 Fette Lunghe di Lardo di Colonnata
* 1/2 Bicchiere di Aceto Balsamico
* 2 Cucchiai di Zucchero
* Mezzo Pugno di Fagioli Zolfini
* Sale q.b.
* Pepe q.b.
* Olio Extra-vergine d’Oliva q.b.
* Acqua q.b.
* Salvia q.b.
* Aglio q.b.

Mettere i fagioli zolfini a bagno per circa 6-8 ore. Dopo farli sobbollire in acqua, olio, salvia, aglio in camicia e poco sale per 40 minuti-1 ora, a seconda del grado di cottura da Voi preferito.
Nel frattempo, versate l’aceto balsamico in una padella con lo zucchero e fate ridurre fino a che non abbia raggiunto la densità giusta (ricordate che quando si fredda tende ad indurirsi ulteriormente).
Continuando, avvolgete il lardo intorno al bocconcino di coda di rospo, fermandolo con uno stuzzicadenti, condite con un po’ d’olio (poco), sale e pepe ed infornate in teglia con carta da forno a 200° C per 8-10 minuti. Quando saranno pronti, su un piatto, adagiatevi un po’ di riduzione di aceto balsamico e sopra ponetevi il bocconcino di coda di rospo ancora ben caldo e adiacente mettete i fagioli zolfini scolati dalla loro acqua di cottura, un filo d’olio e una punta di pepe appena macinato e… BUON APPETITO!